all’isola di bergeggi

 

 

 

In un angolo quieto, dove il mare è trasparente, è bello

attendere la sera  osservando i gabbiani  e ricordare

una poesia a loro dedicata

 

Gabbiani

 

Non so dove i gabbiani abbiano il

nido,

ove trovino pace.

Io son come loro,

in perpetuo volo.

La vita la sfioro

com’essi l’acqua ad acciuffare il

cibo,

e come forse anch’essi

amo la quiete,

la gran quiete marina,

ma il mio destino è

vivere

balenando in burrasca.

                     Vincenzo Caldarelli

 

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. franco
    Ago 06, 2011 @ 06:43:29

    E’doce abbandonarsi ai colori della sera e al suo silenzio.L’anima è predisposta ad ascoltare con più attenzione le cose, le ombre,il silenzio di pace che piano piano tutto avvolge.Si fa buio.

    Rispondi

  2. Loredana
    Ago 19, 2011 @ 07:12:40

    Condivido l’amore per Bergeggi!…in queste giornate estive è sempre la nostra meta…
    Lori

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: