Le Cappelle nel bosco

sorgono lungo la strada che fiancheggia il torrente, meta di tante passeggiate-

I muri, sbrecciati, oppongono resistenza ai gelidi inverni, alla neve, alla pioggia

e al sole per consegnarci   il ricordo di un evento, certamente tragico, avvenuto

tanti anni fa.

Sono cappelle semplici, essenziali; pare persino che  ci parlino di una religione

diversa da quella i cui riti si svolgono in cattedrali ricche di ori e di stucchi,

musei o esempi di vari stili di artichettura più che luoghi di raccoglimento.

Mi è caro lasciare un lumino acceso e pensare che, la sera alla tenue luce

che danza e crea ombre, le civette e i gufi   si  poseranno sui rami del vecchio

faggio per raccontare le storie del bosco, che la volpe  e il tasso passando

volgeranno il loro musetto  verso quella fiammella che trema nella notte.

E’ una favola, è vero.  Ma è bello raccontarsi una favola la sera.                   

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. lino
    Ago 29, 2011 @ 21:00:03

    Chissa’ che gli animaletti del bosco non si riuniscano veramente a chiacchierare alla debole luce del lumotto? Sempre parole bellissime e ottime foto.

    Rispondi

  2. Marica
    Feb 20, 2012 @ 20:38:21

    Sto ammirando le foto per ora con il tempo leggerò anche le parole …. la madonnina delle tagliate tutte le volte che la vedevo mentre salivo in bici mi dava un sospiro di sollievo, mi confortava.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: