Renata

Ciao Renata,

grazie per avermi voluto bene.

Sei stata una bella persona, mi hai dato tanto.

Amavi i colori, in modo particolare il giallo,

ti offro i girasoli del mio ortino

blog girasolaf

blog girasole

dove ti piaceva soffermarti per osservare le cince in cerca di semi

blog gira

il bombo dorato

girasole blog

il grillone verde di cui avevi timore e io ti prendevo in giro!!

grillo blog

Oggi, mentre venivo a salutarti, ho visto una murrina dai colori caldi,  le tinte dell’autunno.

Mi sono fatta questo regalo pensandoti, sarà la murrina del 24 agosto e si chiamerà Renata.

blog murrina

murrina e orecchini

 

Ciao Renata

Annunci

Nel Luberon con il profumo di Lavanda

inebriante, lo sguardo spazia su un mare di fiori blu

LAVANDA 1

CIUFFO DI LAVANDA

LAVANDA E GIRASOLE

il giallo si accosta al blu-viola, ci ricorda i dipinti di Van Gogh

GIRASOLI E LAVANDA

una piccola lumaca  sullo stelo

CHIOCCIOLA

ancora un grande campo  poi l’abbazia di Sénanque

manosque e lavanda 064

ABBAZIA DI SèNANQUE

CAMPO DI LAVANDA

una farfalla e una libellula nel blu

FARFALLA SU LAVANDA

LIBELLULA BLOG

Les volets de Provence

volet color dei fiori

in legno,  concepiti sia  per resistere alle fortissime raffiche del “mistral” sia per dare ombra e

frescura alla casa nelle torride giornate estive,  i caratteristici  ” volets” sono belli, originali, colorati.

 

 

voletfa da specchio

volet socchiuso

c’è chi ama il viola

 

volet viola

chi invece ama il colore del legno  e rallegra la finestra con una bella composizione

 

volet neturale

romantico il volet con il cuore

 

con cuore volet

ed eccone un altro impreziosito da una bella tenda bianca

 

volet con tendina

una finestrella con tendina di pizzo, l’amore per le piccole cose impreziosisce!

 

finestrella

che bello vedere con quanta attenzione hanno accostato il colore dei fiori e dei piccoli vasi alla tonalità del volet!

 

volet color dei fiori

Le foto sono state fatte a Manosque in una calda  domenica di luglio, le stradine e la tipica piazzetta provenzale delimitata da platani erano deserte

 

1 piazza manosque

piazza manosque

comp su piazza

solo un uomo seduto all’ombra, chissà da quanto tempo è lì, chissà quanto vi rimarrà!!

 

trompe l'oeil

una visita alla chiesa di Manosque con le belle, piccole vetrate

 

chiesa manosque

vetrata manosque 1

vetrata manosque 2

Le mie zinnie

cincie e girasoli 042 - Copia

ho ritrovato le zinnie,  fiori semplici, corolle di molti colori

cincie e girasoli 043 - Copia

cincie e girasoli 044 - Copia

un tempo,  non soltanto nei giardini, ma anche sul bordo degli orti,  si coltivavano le zinnie, pianta dalle poche pretese

e dalle generose fioriture

cincie e girasoli 045 - Copia

per anni non mi era  più capitato di  vederle,  sono stata felice di avere ritrovato al mercato le bustine con i semi: quest’anno le zinnie rallegrano un angolo dell’ortino

cincie e girasoli 046 - Copia

mi piacciono in bocciolo, in piena fioritura, persino  quando stanno sfiorendo, in quel momento le  forti tinte si smorzano in modo gentile, senza nulla togliere alla bellezza del fiore, la consistenza dei petali muta, si ha l’impressione di avere nell’orto fiori di carta dipinti con l’acquarello

cincie e girasoli 047 - Copia

cincie e girasoli 049 - Copia

cincie e girasoli 050 - Copia

cincie e girasoli 052 - Copia

Alla Fontaine de Vaucluse

ricordando Francesco e Laura,

“Mi rivedrai sovr’un  ruscel corrente

ove l’aura si sente

d’un fresco et odorifero laureto” 

scriveva Francesco insistendo sui giochi di parole

che celassero il nome della fanciulla amata.

 

 

vaucluse 1

Agli occhi del poeta la presenza della donna si rispecchiava nelle forme della natura, tra erbe, fiori e rami che incorniciavano

la sorgente

 

vaucluse fiume 1

Chiare, fresche e dolci acque,

ove le belle membra

pose colei che sola a me par donna;

gentil ramo ove piacque

(con sospir mi rimembra)

a lei di fare al bel fianco colonna;

erba e fior che la gonna

leggiadra ricoverse

co l’angelico seno; 

 

 

vaucluse fiume

ove Amor co’ begli occhi il cor m’aperse:

date udienza insieme

a le dolenti mie parole estreme

Francesco Petrarca

vaucluse

Da secoli le limpide e fresche acque mormorano le parole d’amore e la Vaucluse custodisce  “l’infinita doglia” del poeta

quando Laura morì

 

“Valle che de’ lamenti miei sé piena,

fiume, che spesso del mio pianger cresci” 

 

laura e petrarca

calda estate, desiderio di ombra

Estate

Cicale, sorelle, nel sole

con voi mi nascondo

nel folto dei pioppi

e aspetto le stelle

S. Quasimodo

 

 

cesto

profumo di grano e girasoli

 

 

cestino

ferragosto racchiuso in un cestino

 

 

girasole giallo

girasole

sul vaso bianco il rosso degli alchechengi

 

 

FERRAGOSTO 014

il grano e le rose

le spighe che hanno vestito  d’oro la collina

ora stanno accanto  alle rose sulla brocca di rame

 

 

grano e rose 001

rose e grano

per arricchire un angolo le spighe e le rose si sono unite al lisiantus fra cui

risaltano i boccioli blu di genziana

 

 

nella saletta

rose

nel mezzo del tavolo il cubo di vetro colmo di fiori

legato con alcune spighe

 

 

cubo di vetro

grano e rose 015