Calda giornata di fine ottobre

sono stata in campagna nella casa “del nonno”,

il sole caldo, il cielo azzurro, le colline si stanno

vestendo d’autunno,

ho fatto la mia composizione sul tavolo

all’aperto  per  godermi ogni  raggio, ogni alito

di vento leggero, ogni colore.

Mentre pulisco i fiori che metterò sul vaso bianco, guardo

l’ortino di fronte a me, fra le vellutine che ogni anno fanno

sfoggio di  ogni tonalità di giallo, arancio, ruggine e oro,

sono fioriti i  kosmos,  fiori delicati, leggeri. Avevo interrato pochi

semi mesi fa e, quando proprio li avevo dimenticati, ecco

la sorpresa!

flox blog

DSC_0678

ci  sono ancora calendule gialle e arancione con corolle perfette

calendula gialla blog

calendula arancione blog

gli astri blu invece stanno sfiorendo eppure sono belli

astro sfiorito blog

  ho raccolto  delle foglie di magnolia , le  pongo  attorno ai cavolini

e ai fiori di proteas con  qualche rametto offerto dalla mia camelia e  poche  spighe,

Ecco qua la mia composizione, in armonia con la campagna!

comp protea blog

cavolini blog

protea blog

Annunci

Penne, piume e l’autunno

Tiepido pomeriggio d’ottobre, una luce chiara e delicata avvolge l’oasi, l’acqua si tinge dei colori dell’autunno

panorama 3 - Copia

gli uccelli dedicano molto tempo alla cura del loro piumaggio, deve essere perfetto affinché possano volare.

Sono rimasta  con piacere ad osservare le  movenze  aggraziate  di due gru e di un airone bianco maggiore, eleganti,

lenti, silenziosi

gru blog ok

toeletta gru blog

airon bianco blog 1

ma il silenzio è rotto da una coppia di oche selvatiche che fanno il bagno, chiassose e simpatiche,

altrettanto scrupolose

oche al bagno

oca cura piume

oca sbatte coda

oca ala alzata

oca alzata

oche tornano a riva

l’autunno dipinge ogni angolo della zona umida usando una ricca  tavolozza,

qui  predomina  il   viola  interrotto da qualche macchia gialla

panorana 1 - Copia

ecco i cigni selvatici, una bellissima coppia sta uscendo dall’acqua

cigno esce dall'acqua

sulla riva curerà le  penne lasciando che il buon tepore le  asciughi,  si

 concederà un  breve riposo

cigni sulla riva

cigna sulla riva 1

prima di riprendere il volo

cigno ali aperte

i candidi cigni se ne sono andati, proseguo la passeggiata e incontro le buffe, coloratissime anatre mandarine,

dalla finestra dell’osservatorio rubo un po’ della loro vita privata

mandarina dall'osservatorio

sistemano per bene ogni penna e ogni piuma, per essere ancora più belle!

mandarina

mandarina e anatre

mandarina in piedi

in autunno all’oasi si  vivono  momenti di intenso benessere.

Inizia il periodo  delle migrazioni, con pazienza e molta fortuna si possono fare avvistamenti  che regalano una

 piacevole  sorpresa

 totano moro

totano moro

corriere piccolo

corriere piccolo

piro piro

piro piro

beccaccino

beccaccino blog ok

ballerina gialla

ballerina gialla

precisando che tutte le foto del post sono state fatte al centro Cicogne e Anatidi di Racconigi

il 24 ottobre mi piace concludere con

il volo di una cicogna colto…..al volo!

cicogna in volo blog

Rosso Autunno

 le bacche di rosa di macchia, carnose e appariscenti,

 mature e rotondette, pare proprio si vogliano mettere in mostra fra steli ormai secchi e  le infiorescenze gialle dell’iperico

bacche e iperico

BACCHE E ROSE 003

con le rose rosse…..un’immagine piena di calore!

bacche e rose su vaso b.

Due graziose bacche

presero forma sullo stesso stelo,

parevano due corpi,

ma erano un cuore solo.

W. Shakespeare

bacche rosse

 

Quest’anno nasceranno i funghi?

E’ la domanda che, verso fine estate,  si pongono coloro che  amano andare per funghi.

E ognuno sfodera la propria teoria: bisogna considerare la pioggia caduta, se è poca non va bene,

se è troppa neppure.

E il tempo che ha fatto seguito alla pioggia, se c’è stato vento di tramontana addio funghi , il terreno

si sarà asciugato troppo.

E poi la temperatura, se le  notti sono già troppo fredde, di funghi neppure a parlarne.

E poi, dove andare a vedere?  sulla collina?, no forse è meglio in basso dove  il terreno rimane più  umido.

E così via, discorsi che si possono protrarre per un pomeriggio.

Quando l’autunno giunge, la cosa migliore è andare a fare un giretto  nel bosco e…..sperare.

Oggi, ho fatto così, ed ecco i miei funghetti

FUNGHI 001 - Copia

cicciotti e vellutati

FUNGHI 003 - Copia

solitari o in gruppo

FUNGHI 004 - Copia

regalano un momento di infantile stupore,  forse perché ci ricordano i libri di fiabe o i disegni sull’ album fatti con i pastelli?

Non lo so, ma trovare i funghi è proprio bello!!!

FUNGHI 007 - Copia

che ricco cestino!

FUNGHI 010 - Copia

stile gotico, stile romanico

AUXERRE

tranquilla cittadina attraversata dallo Yonne è la “capitale” della bassa Borgogna.

Circondata  da una natura rigogliosa e ridente, Auxerre regala scorci pittoreschi e opere d’arte maestose

come la Cathédrale de Saint Etienne in stile gotico

cattedrale auxerre 1

cattedrale auxerre 2

dal ponte Saint Paul si gode di una bella visione d’insieme dei monumenti di Auxerre

Auxerre (PANORAMA

panorama auxerre 1

nel quartiere della marina le chiatte dondolano sull’acqua quieta, qualcuno ha steso i panni e messo in “casa” la bicicletta

imbarcazione auxerre

percorrendo le caratteristiche viuzze che dalla marina salgono alla cattedrale, si incontrano case  a graticcio, da una finestra si affaccia un micio curioso

casa a graticcio

Auxerre (10) - Copia

VEZELAY

offre un capolavoro dell’architettura romanica la Basilica di Santa Maria Maddalena

basilica 1

Meta fin dal Medio Evo di pellegrinaggi poiché si riteneva custodisse le reliquie di Maria Maddalena, la Basilica è ancor oggi un importante punto di incontro dei pellegrini diretti a Santiago di Compostela.

basilica 2

La navata romanica molto grande  fa sì che la basilica riceva la luce diretta dalle alte finestre, vi è infatti all’interno una luminosità intensa e dolce, tanto da essere definita  ” l’ église de la lumiére”  

basilica vézelay

una luce custodita all’interno di questa importante facciata.

E dopo tanta arte, è giusto concedersi un tuffo nei  bonbons all’anice di Flavigny, un piccolo, antico paese avvolto da una nuvola di dolce profumo

flavigny (13) - Copia

   

Dal viaggio in Borgogna

AUTUN

Cittadina fondata dall’imperatore romano Augusto con il nome di Augutodunum è situata sulla sponda sinistra del fiume Arroux, nel cuore della Borgogna.

Autun custodisce un ricco patrimonio architettonico, ricordo qui la Cathédrale de Saint Lazare

Cathédrale saint lazare

Cathedrale 1

Sotto la copertura gotica, la cattedrale custodisce un interno in stile romanico.

Non è certo possibile ricordare qui ogni dettaglio, mi piace però soffermarmi sulla visita alla “Sala Capitolare” dove sono custoditi alcuni capitelli scolpiti, intorno all’anno 1100, dall’artista romanico borgognone Gislebertus.

Tolti dalla loro sede, in cima alla colonna, per effettuare lavori di restauro, sono stati posti in questa sala, si possono perciò osservare da vicino. apprezzandone i dettagli.

I capitelli rappresentano  scene dall’Antico e Nuovo Testamento, creature fantastiche o semplicemente  rami e foglie.

 

 

L’adorazione dei Magi

adorazione dei magi

adorazione magi 1

La fuga in Egitto

fuga in egitto

il volto  rassegnato di Maria, il dolore sul viso di Giuseppe. Gesù, com’era d’uso nelle statue dell’epoca, si presenta già con le sembianze di uomo, non di bimbo.

Le piccole ruote poste sotto la famiglia in fuga rappresentano forse il movimento

fuga in egitto 1

L’impiccagione di Giuda,

diavoli alati tirano la corda con ghigno crudele,  sul viso di Giuda   la sofferenza che precede la morte

la pendaison de judas

Due vizi e due Virtù

La carità e la pazienza  in piedi sul capo dell’avarizia e della superbia a testimonianza del trionfo del bene sul male

vizi e virtu

Lotta fra il pigmeo e la gru

antico tema, già citato in Omero nell’ Iliade e da Ovidio nelle Metamorfosi, è stato ripreso dall’artista

che  ben evidenzia la piccola statura del pigmeo nei confronti del grande uccello, tanto che per combatterlo deve cavalcarlo.

Nell’antichità si  narra  che la regina dei Pigmei fosse  una fanciulla di rara bellezza, la sua superbia però la portò a disprezzare dei  dell’Olimpo.  Giunone, per punirla, la convertì in gru e i pigmei presero ad odiarla.

combat d'un pigmée

Gislebertus ha unito il senso  del dramma all’eleganza decorativa espressa  con  il fogliame, tanto che alcuni critici d’arte lo hanno definito “maitre floraliste”

Si arriva ad Autun attraversando immensi prati che, per la ricchezza d’acqua , a fine estate sono verdissimi,  le mucche bianche pascolano  libere dalla primavera al tardo autunno.

panorami (12) - Copia

sui pioppi vistose palle di vischio,  si ha l’impressione che da un momento all’altro debba spuntare il druido di Asterix con il suo falcetto a fare la raccolta per la sua pozione magica, in fondo siamo in Gallia!

panorami (19)